Food Photography...il mio mini tutorial

Food Photography
Food Photography...il mio mini tutorial

Eccoci qui...era da un po' che volevo postarvi questa specie di mini tutorial...e finalmente ci sono riuscita!

Non sono qui per fare lezione, perchè non credo di esserne all'altezza, ma poichè sono mesi ormai che fotografo il cibo, prova e riprova ho sperimentato alcune piccole accortezze per fotografare al meglio i nostri adorati piatti...

Dunque, io fotografo con una reflex ed un 50mm, decisamente la lunghezza focale migliore per questo tipo di fotografia...ma quello di cui scriverò qui non ha niente a che vedere con l'attrezzatura con cui fotografate...come dicevo sono solo piccoli spunti che vorrei condividere con voi!

Partiamo dal presupposto che la luce naturale è la migliore per fotografare...quindi quando potete usatela, in caso vi troviate a cucinare e a poter fotografare soprattutto di sera cmq non vi abbattete, potrete ovviare utilizzando lampade a risparmio energetico (che danno una bella luce bianca), o anche le classiche lampade di casa...
Qual'è il problema? il Bilanciamento del Bianco. Il nostro occhio tende in automatico a correggere le dominanti di colore, la macchina no, per cui è sempre bene impostarlo prima di fotografare e poi correggerlo eventualmente in post produzione. (Picasa, picnik, e altri software gratuiti danno la possibilità di farlo!)

Un esempio: in esterna in caso di cielo nuvoloso se si usa un bilanciamento "luce sole" le foto vengono tendenti al blu...impostiamo su nuovoloso ed ecco che sono più calde. (Il bilanciamento "nuvoloso" è il mio preferito)

WB.jpg

Comunque per non farla troppo lunga adesso vi mostro alcuni possibili set che io utilizzo per fotografare, con le relative foto.

1) Luce Naturale (internamente) su sfondo bianco

SET1.jpg

La foto:

inquadratura1.jpg

***********

2) Luce Naturale (internamente) su sfondo nero

SET1B.jpg

Le foto (ve le abbino a quelle su sfondo bianco per avere una migliore idea della resa delle due varianti):

sfondoN.jpg

sfondob.jpg

sfondoN2.jpg

sfondob2.jpg

*********

3) Luce Naturale (sul balcone)

SET3.jpg

Il lenzuolo bianco che vedete a destra è ciò che mi aiuta ad intensificare la luce, riflettendola su ciò che devo fotografare ma può anche andare a diventare lo sfondo della vostra foto.

inquadratura.jpg

carciofo.jpg

********

4) Luce artificiale con 2 lampade da tavolo (lampadine a risparmio energetico BEGHELLI COMPACT 10000 20W, perchè le lampade da 5,00 non mi permettevano nulla di più potente)

SET2.jpg

Purtroppo dato che non sono molto potenti, mi aiutano soprattutto quando devo fotografare dettagli. Le posiziono a destra e a sinistra del soggetto in modo da annullare le ombre, ancora meglio sarebbe avere una luce che schiarisce lo sfondo poichè spesso risulta troppo scuro e devo illuminarlo in post produzione.

Le Foto:

luceartificiale.jpg

castagne.jpg

arancia.jpg

*********

Adesso veniamo ai consigli:

USARE UN PANNELLO RIFLETTENTE

Sembra incredibile ma se fotografate controluce, quindi con la luce che viene di fronte a voi e che crea un ombra sul lato del piatto che vedete, basta un tovagliolo bianco che la situazione cambia notevolmente (ma va bene qualunque cosa bianca abbiate in casa)

schiarita.jpg

In queste foto non si nota moltissimo a schermo (magari cercherò di farne altre) ma se guardate bene il pane vedete che dove ho usato il tovagliolo le ombre sono più chiare. E' la stessa cosa che accade nella 2° foto, la luce riflessa dal cartoncino a dx del piatto schiarisce le ombre che altrimenti avrebbero fatto apparire il panino scuro appunto sul lato dx

con_senza_riflettente.jpg

USARE UN DIFFUSORE

In alcuni casi la luce naturale può risultare troppo forte e quindi bruciare alcune parti del piatto, specialmente come vedete più sotto (creme caramel) in casi in cui il cibo è lucido e quindi accentua il riflesso.
Si può usare semplice carta forno (come nel primo esempio) magari costruendovi un piccolo diffusore come questo:

diffusore.jpg

lucediffusa.jpg

con_senza_diffusore.jpg

Oppure se la finestra ha una tenda utilizzate quella per ammorbidire un po' la luce (come ho fatto nella foto del creme caramel che qualcuno già conosce):

lucenaturalediffusa.jpg

noodles.jpg

CAMBIARE POSIZIONE PER TROVARE LA MIGLIORE

Quando fotografate un piatto, cercate diversi punti di vista, laterale, dall'alto, a pari livello, per trovare quello che meglio mostra la vostra creazione. Solitamente si usa un angolazione di 45° (circa) ma molto dipende da cosa state fotografando. Vi metto qui alcune inquadrature diverse dello stesso piatto.

inquadratura1.jpg

inquadratura2.jpg

inquadratura3.jpg

inquadratura4.jpg

AGGIUNGERE DETTAGLI

Volevo fotografare i crostini toscani, ma forse un semplice crostino sarebbe risultato poco interessante. Consiglio di provare ad aggiungere qualche dettaglio per contestualizzarlo, qualcosa ovviamente che sia legato al piatto al centro dell'attenzione. Può essere un ingrediente, può essere qualcosa che accompagni il piatto...etc...

crostini.jpg

FOTOGRAFATE I MOMENTI DELLA PREPARAZIONE

Ci sono delle fasi nella preparazione che possono essere interessantissime, il taglio delle verdure, l'atto dell'impastare, le mani sporche di farina, oppure i vari passaggi,...quello che più vi aggrada ma che trovate possa trasmettere un'emozione...

cipolla.jpg
+
salsiccia.jpg
+
pane.jpg
=
panino.jpg

IN CASO FOTOGRAFIATE CON UNA COMPATTA USATE IL PROGRAMMA MACRO

La combinazione tempi/diaframmi che la compatta utilizza in questo tipo di programma è ciò che forse meglio rende quello sfocato che anche se a volte non ce ne rendiamo conto razionalmente, ci piace molto nelle foto e ci aiuta ad avvicinarci di più al soggetto. Questa io l'ho fatta con un obiettivo macro, certo la compatta non renderà proprio allo stesso modo, ma insomma mi va da una mano. Cercate di spostare gli oggetti che mettete dietro in modo che abbiano la migliore resa

sacher.jpg

SE POSSIBILE EVITATE DI USARE IL FLASH - MEGLIO UN CAVALLETTO ABBINATO AD UN TEMPO LUNGO

il flash integrato brucia, sbianca, rende brutte le foto, ma se si mette il programma "no flash" la foto risulta mossa questo perchè la compatta cerca di utilizzare un tempo di esposizione più lungo per compensare la mancanza di luce. in questo caso l'unica soluzione è usare un cavalletto...ce ne sono di ogni genere e per ogni macchina...è qualcosa di cui non si può fare a meno!

*****

Ecco...penso di avervi detto tutto ciò che di basilare può esserci per iniziare a fotografare il cibo...mi auguro sia stato interessante :)

Commenti

clap clap clap, bellissimo

clap clap clap, bellissimo articolo!!!
Grazie per questo dono!

Il Tapiro onnivoro ovvero... un "tapiro" curioso ed errante alle prese con le sue passioni
http://www.profumidalforno.it/portal/ilpanedeltapiro su FB cercate la mia pagina "Il Pane del Tapiro"

Brava

Per quel poco che ne capisco di fotografia sei stata veramente chiara ed esauriente.
Complimenti

Arianna sto studiando!! A

Arianna sto studiando!!
A breve conto di migliorare le mie foto di pane :)

Il Tapiro onnivoro ovvero... un "tapiro" curioso ed errante alle prese con le sue passioni
http://www.profumidalforno.it/portal/ilpanedeltapiro su FB cercate la mia pagina "Il Pane del Tapiro"

ho già una domanda eheh!! Una

ho già una domanda eheh!!
Una curiosità...
Usi un 50mm con una reflex... sensore fullframe o APS(quindi sugli 80mm?)?

Il Tapiro onnivoro ovvero... un "tapiro" curioso ed errante alle prese con le sue passioni
http://www.profumidalforno.it/portal/ilpanedeltapiro su FB cercate la mia pagina "Il Pane del Tapiro"

APS. Quindi è esattamente

APS.
Quindi è esattamente 75mm.
La lunghezza focale dice poco. Occorre capire nei vari obiettivi dove mettono a fuoco.
Per questo è sempre preferibile usare ottiche macro e con aperture grandi per avere uno sfocato molto ampio

Ciao TonyIn realtà Nikon ha

Ciao Tony
In realtà Nikon ha il suo standard per i sensori amatoriali che chiama "DX" e che ha un moltiplicatore effettivamente di 1,5per cui come scrivi 50 sono 75mm
Canon usa l'APS-C (come molti altri, la maggior parte) ed il fattore di conversione è 1,6
50mm = 80mm
Però non è che 5mm facciano la differenza.... sicuramente come dici la grande apertura è il primo requisito e se è macro... si potranno fare particolari ancora più spinti.
Sentiamo Arianna cosa usa, magari ha una full frame.

Glielo chiedevo perchè uso una reflex Canon con sensore APS-C e obiettivo 50mm f1.8... giusto per togiermi ogni scusante dal fare foto decenti!! LOL

Il Tapiro onnivoro ovvero... un "tapiro" curioso ed errante alle prese con le sue passioni
http://www.profumidalforno.it/portal/ilpanedeltapiro su FB cercate la mia pagina "Il Pane del Tapiro"

Arianna usa una Nikon D80

Arianna usa una Nikon D80 quindi sensore APS denominato DX
Avrebbe potuto avere una Full Frame FX........ma ha preferito di no (vero Ariana???? :) )
I 5 mm cambiano poco o nulla.
L'ottica in assoluta migliore per quel tipo di foto sarebbe un bel 60 macro.......
Atro tipo di ottica invecde serve per fare foto simili
http://www.profumidalforno.it/forum/viewtopic.php?f=3&t=1403&start=50

niente scuse

Si infatti... 5mm non contano nulla...
quindi non ho scuse eheh
Toccherà imparare a fare foto migliori :)

Il Tapiro onnivoro ovvero... un "tapiro" curioso ed errante alle prese con le sue passioni
http://www.profumidalforno.it/portal/ilpanedeltapiro su FB cercate la mia pagina "Il Pane del Tapiro"

Ragazzi, vi chiedo scusa ma

Ragazzi,
vi chiedo scusa ma fino ad oggi non ho mai visto i vostri messaggi...chiedo umilmente perdono, ma non so come mai non mi sono apparsi :O

in effetti ha ragione Tony sulla macchina, ho una d80 perchè non mi piace vincere facile.....ahahahahahaha

cmq si in effetti il formato del sensore è un dx che per la sua dimensione inferiore a quella di una pellicola 35mm su cui ci si basa per fare i raffronti, riduce il campo visivo e lo rende corrispondente ad una lunghezza focale moltiplicata per 1,5..quindi si, corrisponde al 75mm.

Vero il fatto che la grande apertura concede una maggiore sfocatura, ma con un 50mm 1.8 ce l'hai lo stesso...mi dirai che con il macro puoi avvicinarti di più...ma un problema cui si va incontro, più si ingrandisce, più l'apertura "virtuale" diminuisce, nel senso che entra meno luce per cui occorre usare un tempo più lungo e a volte se non usi il cavalletto può creare problemi!

Ari

Commento la tua frase: "nel

Commento la tua frase:
"nel senso che entra meno luce per cui occorre usare un tempo più lungo e a volte se non usi il cavalletto può creare problemi!"
Dipende sempre e solo dal manico. Con il 50mm, e un sensore DX il micro mosso se ci fosse non lo vedresti mai.
Vuoi vedere come viene fuori il micro mosso quando usi su una FF 36Mpixel????
Enjoy!
:)

Grazie Ariadnex! Altra

Grazie Ariadnex!

Altra domandina, normalmente con che apertura scatti + o -... io ho visto con le pagnotte che andando vicino lo sfocato tende a diventare davvero estremo e la profondità di campo di pochi cm/mm. Ora quando fotografo il pane resto su un apertura tra 4 e 5,6.. te lo chiedo per curiosità

Ora però devi risolvermi il dilemma...
come faccio a fare l'impasto e con le mani piene di farina e pezzi di pasta fotografare i vari passaggi?
:)

Il Tapiro onnivoro ovvero... un "tapiro" curioso ed errante alle prese con le sue passioni
http://www.profumidalforno.it/portal/ilpanedeltapiro su FB cercate la mia pagina "Il Pane del Tapiro"

ahahahaah

Allora, per l'apertura di solito uso f2.8 perchè troppo aperto mi riduce immensamente la profondità di campo e la porzione a fuoco è talmente piccola che non rende bene...

ma tu che obiettivo usi? e qual è la distanza minima di messa a fuoco?

per l'altro dilemma...beh è il caso che istruisci tua moglie e le fai fare a lei ;)

Arianna

Uso un Canon 50mm F 1.8 (che

Uso un Canon 50mm F 1.8 (che sulla mia reflex diventano 80mm), minima distanza di messa a fuoco 0,45m
Normalmente fotografo cose piuttosto voluminose (l'ultima pagnotta 2,6kg ;-) ) e non ho mai avuto problemi di distanza minima, piuttosto... a 2.8 la profondità di campo la avverto già ai minimi termini (fotografando da circa 60cm di distanza) e di solito sono più sui 4.0 - 5.6, però è anche vero che faccio sempre le foto di corsa in qualche maniera, mi piacerebbe sperimentare un po' di più :-(
Ho tentato di utilizzare qualche tuo consiglio (pannello riflettente, luce diurna naturale, nelle foto del Pane al farro con biga.
cmq... prossimo acquisto un treppiedi decente!

Il Tapiro onnivoro ovvero... un "tapiro" curioso ed errante alle prese con le sue passioni
http://www.profumidalforno.it/portal/ilpanedeltapiro su FB cercate la mia pagina "Il Pane del Tapiro"

Iperfocale

Vi suggerisco di approfondire il tema!
:)

Ho approfondito, non sapevo

Ho approfondito, non sapevo si chiamasse con un termine specifico... la usavo già senza conoscerne il nome.
Certo c'è che con i moderni obiettivi senza scala riportata sopra... è un po' + complicato e cmq non pensavo di usarla in distanze così ravvicinate.
Però hai ragione: usandola con attenzione in effetti si può recuperare qualche cm, sembra poco ma potrebbe fare la differenza in qualche foto.
Quando farò l'acquisto del treppiedi sarà + semplice!

Il Tapiro onnivoro ovvero... un "tapiro" curioso ed errante alle prese con le sue passioni
http://www.profumidalforno.it/portal/ilpanedeltapiro su FB cercate la mia pagina "Il Pane del Tapiro"

Iperfocale

allora, io ho scoperto l'iperfocale durante un corso...e poi l'ho messa da parte, ho immaginato di poterla usare in alcuni tipi di foto ma poi il fatto che dovessi portarmi dietro una tabella per stabilire a che distanza avrei dovuto mettere a fuoco per avere tutto a fuoco fino all'infinito...oppure impararmele a memoria (non ho uno smartphone che mi aiuta :D) mi ha fatto mettere l'iperfocale nel cassetto...

ecco non immaginerei mai di usarla per foto di cibo...
se uso un 50ino e voglio una apertura di diaframma che faccia entrare abbastanza luce (anche senza aprire eccessivamente) da non dover usare tempi troppo lenti, dovrei mettere a fuoco ad una distanza troppo elevata per avere tutto a fuoco (da metà della distanza tra camera e punto di fuoco fino all'infinito)...

prova a fare delle prove con questo strumento: http://www.dofmaster.com/dofjs.html

metti camera, lunghezza focale e diaframma, vedi che la distanza iperfocale è sempre troppo alta per usarla in casa...

per avere maggiore porzione di soggetto a fuoco basta chiudere di più il diaframma e allontanarsi un po' dal soggetto...o almeno è quello che faccio io!!!!

e cmq lo sfocato è bellissimo :)

Si concordo. Ho pensato a un

Si concordo.
Ho pensato a un minimo di utilità...
Fermo restando che lo sfocato è ovviamente ciò che si cerca... c'è però sfocato e sfocato...

Quello che mi ha fatto pensare Tony con la storia dell'iperfocale è:
se voglio fotografare la mia pagnotta tagliata con a fuoco la mollica... mettiamo che sono a 60cm apertura 5.6 ho 2,84 cm di profondità di campo.
Se metto a fuoco proprio sulla mollica avrò la mollica a fuoco più la metà della PDC oltre la mollica... 1,42cm e poi sfoca
Se invece utilizzo l'iperfocale e metto a fuoco a 1,42cm oltre la mollica... avrò a fuoco la mollica e 2,84cm oltre... guadagno qualcosa insomma.
Solo che a mano...senza cavalletto... mi pare un'esercizio impossibile....

Tony ho capito o sono fuori strada?

Il Tapiro onnivoro ovvero... un "tapiro" curioso ed errante alle prese con le sue passioni
http://www.profumidalforno.it/portal/ilpanedeltapiro su FB cercate la mia pagina "Il Pane del Tapiro"

per ogni apertura di diaframma di una data lunghezza focale

l'iperfocale è quella distanza di messa a fuoco che permette di avere a fuoco tutto lo spazio a partire dalla metà di tale distanza e l'infinito.

Se provi lo strumento che ti ho linkato inserendo i valori:

tipo di camera
lunghezza focale
diaframma

avrai un dato risultato di iperfocale, dunque mettendo a fuoco a quella distanza avrai a fuoco tutto a partire dalla metà tra camera e punto di messa a fuoco e l'infinito...e sarebbe ideale, se non fosse che se fai qualche prova ad esempio con il tuo 50ino ti vengono delle distanze un po' troppo elevate per poter applicare sta cosa a casa..

Per esempio se metti:
Canon 1d
50mm
f 4.5

L'iperfocale è 2425 cm...!!!

prova

con diverse apertura e diverse distanze dal soggetto
Ary sei passata a Canon ora eheheheheh
L'iperfocale è come le tabelline, una volta imparato il risultato ti viene fuori da solo senza dover fare conti strani al mm.
Per quello che ci serve va been così
;)

mai e poi mai!!!

ahahaha non ci penso proprio :)))

I am Nikon!!!

cmq fatte prove con qualunque apertura, rimane una distanza non utilizzabile in casa per il food ;)

X