Crostata di Visciole e Ricotta

Crostata di Visciole e Ricotta

di Valentina Gigli

E' una ricetta della pasticcera Valentina Gigli, presentata nella trasmissione Dolci & Delizie, quindi una vera garanzia.

Per la Frolla

  • 500gr di farina 00
  • 300gr burro
  • 200gr zucchero a velo
  • essenza di vaniglia
  • 4 tuorli

Per la Farcia

  • 500 ricotta di pecora
  • 200 gr zucchero semolato
  • 1 uovo
  • Confettura di visciole/amarene

Preparazione della frolla

Si parte con la sabbiatura della farina e dello zucchero, in pratica si amalgamano insieme e si sfregano tra le dita (simile al movimento che si fa quando si indicano i soldi), si aggiunge poi il burro a pezzetti freddo e si continua con la stessa operazione sino a che tutti i pezzetti di burro sono stati sabbiati insieme alla farina ed allo zucchero; non devono rimanere pezzetti di burro.

A questo punto si unisono i tuorli, la vaniglia o l'essenza, e si impasta velocemente sino a che l'impasto non si compatta. Si avvolge quindi in pellicola e si mette in frigo per almeno mezz'ora.

Ecco come si presenta dopo il riposo in frigo.

A questo punto si prende la ricotta di pecora si mette in una ciotola e si sminuzza con una spatola, si aggiunge lo zucchero continuando a mescolare, si aggiunge quindi l'uovo e si amalgama bene il tutto.

Si stende quindi la frolla con il mattarello, quando è stesa si arrotola sul mattarello e si posiziona sulla teglia a bordo alto (a me ne sono venute una piccola ed una media quest'ultima meno di 28 cm di diametro) e li si srotola.

E' importante usare una teglia a bordo alto visto la quantità notevole di condimento che deve contenere. Si ritaglia quindi la frolla sul bordo della teglia.

Si ricopre di marmellata di visciole/amarene il fondo e si ricopre con la farcia. Si preparano delle strisce con una parte della frolla messa da parte e si ricopre la crostata.

Cuoce in forno per almeno 40-45 minuti a 180-190 gradi.
Ed ecco qui la crostata:

Buona e molto golosa, forse un po troppo dolce e dal gusto forte per cui proponiamo le seguenti modifiche:

- Usare metà ricotta di pecora e metà ricotta di mucca
- Ridurre un pochino il burro nella frolla (portarlo almeno a 250 gr).
- Ridurre un po' lo zucchero nella farcia (portarlo a 150gr)
- Aumentare la temperatura di cottura all'inizio e magari prolungarla un po'

X
Loading